«Ti brucio la faccia», stalker arrestato nel Bolognese: la donna ha avuto il coraggio di denunciare

«Facciamo che ti brucio la faccia come si sente in televisione». È l’ultimo messaggio di orrore che ha spinto una donna a trovare il coraggio di denunciare il suo stalker. Un 29enne italiano, che da tempo minacciava di morte la sua ex convivente tramite continue telefonate e messaggi perché non accettava la fine della loro relazione, è stato arrestato venerdì a San Giorgio di Piano, nel Bolognese, per atti persecutori e lesioni personali aggravate. L’uomo adesso è agli arresti domiciliari. 

La costanza delle minacce aveva trasformato lo stato psicologico della donna che, temendo per la propria incolumità, aveva perso la gioia di vivere, interrompendo qualsiasi attività sociale. Nonostante il cumulo di minacce, il 29enne non era riuscito a fare breccia nella psiche della donna che continuava a sopportare in silenzio, anche dopo un tentativo di strangolamento che aveva subito al termine di una discussione. Quando l’indagato ha percepito l’impossibilità di riallacciare il rapporto, ha ripreso la via delle minacce. Seriamente spaventata e non riuscendo a trovare aiuto altrove, la donna si è rivolta ai carabinieri. 

Condividi